Contributo per la frequenza agli asili nidi

Pubblicato il 12 ottobre 2022 • Pari opportunità , Scuola , Servizi , Sociale

 Avviso pubblico

Contributo per la frequenza agli asili nidi pubblici o privati autorizzati bambine e bambini dai 3 ai 36 mesi

Premessa

Con Decreto ministeriale del 19 luglio 2022, il Ministro dell'Interno, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, con il Ministro dell'Istruzione, con il Ministro per il Sud e la coesione territoriale e con il Ministro delle pari opportunità destina ai Comuni fondi per interventi di potenziamento dei servizi asilo nido destinati alle attività di bambini e bambine di età compresa fra 3 e 36 mesi, per l’anno 2022.
Al Comune di Brunate è stata assegnata la somma di € 7.673,12.
Il Comune di Brunate, sul cui territorio non sono presenti asili nido, ha stabilito di trasferire le somme assegnate alle famiglie delle bambine e dei bambini che frequentano nel 2022 asili nido pubblici o privati autorizzati. Per “asili nido privati autorizzati” si intendono le strutture che abbiano ottenuto l’autorizzazione all’apertura e al funzionamento da parte dell’ente locale competente, a seguito della verifica del rispetto di tutti i requisiti tecnico-strutturali, igienico-sanitari, pedagogici e di qualità previsti dalle vigenti normative nazionale e locale, ai fini dello svolgimento del servizio educativo di asilo nido
Il bando rimane aperto fino al 31 dicembre 2022, con formulazione di due graduatorie:
• una relativa alle domande pervenute entro il 31 ottobre 2022, per le spese sostenute dal mese di gennaio al mese di luglio 2022
• una per le spese sostenute dal mese di agosto al mese di dicembre 2022.
La graduatoria delle domande presentate sarà in ordine crescente di ISEE minorenni (ai valori più bassi spetta la posizione più alta in graduatoria). Si procederà alla liquidazione dei contributi, fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Se dopo una prima attribuzione vi sarà ulteriore disponibilità di risorse, si provvederà a riassegnarle, in modo del tutto proporzionale, agli aventi diritto.

Requisiti

1. cittadinanza italiana
2. cittadinanza UE
3. permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo (in ottemperanza alle pronunce degli organi giudiziari ed in attesa delle definitive decisioni in materia e in analogia a quanto disposto dall’INPS per il bonus asili nido, si provvede – allo stato – all’esame delle domande presentate anche dai cittadini extracomunitari che non sono titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo)
4. carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea; (art. 10, decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30)
5. carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea (art. 17, d.lgs. 30/2007)
6. status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria
7. residenza nel comune di Brunate
8. iscrizione ad un asilo nido pubblico o privato autorizzato (con standard qualitativi conformi a quelli previsti dalle vigenti normative

Presentazione della domanda

La domanda dovrà essere presentata dal genitore del minore, nato o adottato, utilizzando l'apposito modulo di richiesta scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.brunate.co.it in cui il richiedente autocertificherà il possesso dei requisiti per l'accesso alla misura. Qualora il richiedente intenda fruire del beneficio per più figli sarà necessario presentare una domanda per ciascuno di essi.
Il modulo dovrà essere inviato al seguente indirizzo email info@comune.brunate.co.it oppure all’indirizzo pec comune.brunate@pec.provincia.como.it
Alla domanda andranno inoltre allegati obbligatoriamente i seguenti documenti:
✓ copia della carta di identità del dichiarante;
✓ titolo di soggiorno valido o documentazione comprovante l’avvenuta richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno per i cittadini extra UE;
I Servizi sociali, previo appuntamento, potranno fornire assistenza nella compilazione.
Alla presentazione della domanda dovrà essere allegata la documentazione comprovante il pagamento della retta relativa ai mesi di frequenza oppure, nel caso di asili nido pubblici che prevedono il pagamento delle rette posticipato rispetto al periodo di frequenza, la documentazione da cui risulti l’iscrizione o comunque l’avvenuto inserimento in graduatoria del bambino.
L'utente potrà autocertificare, inoltre, l'importo della fattura che dovrà essere congruo rispetto alla documentazione di spesa allegata. Conclusa la fase di allegazione contestuale e inserite tutte le informazioni richieste, la domanda sarà protocollata ai fini dell’impegno del budget richiesto. Le ricevute corrispondenti ai pagamenti delle rette relative ai mesi settembre-dicembre 2022 dovranno essere allegate entro la fine del mese di gennaio 2023. In ogni caso il rimborso avverrà solo dopo aver allegato la ricevuta di pagamento. La prova dell’avvenuto pagamento potrà essere fornita tramite: ricevuta, fattura quietanzata, bollettino bancario o postale e, per i nidi aziendali, anche tramite attestazione del datore di lavoro o dell’asilo nido, dell’avvenuto pagamento della retta o trattenuta in busta paga.
La documentazione di avvenuto pagamento dovrà indicare:
• la denominazione e la partita iva dell’asilo nido;
• il codice fiscale del minore;
• il periodo di riferimento;
• gli estremi del pagamento o la quietanza di pagamento;
• il nominativo del genitore che sostiene l’onere della retta.
L’istruttoria è finalizzata a verificare la completezza della domanda e la presenza, in allegato, dei documenti richiesti oltre alla sussistenza dei requisiti di ammissibilità. Non sono ammissibili le domande prive dei requisiti richiesti o quelle pervenute senza firma. In presenza di documentazione incompleta o di necessità di approfondimenti al richiedente verrà richiesta, anche via mail, documentazione entro una scadenza massima di 7 giorni lavorativi. Tale richiesta sospende i termini del procedimento e, in caso di ritardo, il richiedente sarà considerato rinunciatario.
Il Comune di Brunate si riserva la facoltà di sospendere, interrompere, modificare o annullare la procedura di concessione dei contributi senza che gli interessati possano avanzare nei confronti del Comune alcuna pretesa a titolo risarcitorio o di indennizzo

Entità del contributo

L’importo massimo di contributo attribuibile sarà così definito:
ISEE MINORENNI  CONTRIBUTO
fino a 25.000,00.= € contributo annuo € 3.000,00.= (importo mensile massimo erogabile € 272,73.= per 11 mensilità)
fino a 40.000,00.= € contributo annuo € 2.500,00.= (importo mensile massimo erogabile € 227,27.= per 11 mensilità)
da 40.001,00.= € contributo annuo € 1.500,00.= (importo mensile massimo erogabile € 136,37.= per 11 mensilità)
Nel caso di pagamento di dieci mensilità erogate al massimo concedibile, l’undicesima sarà erogata per difetto, al fine di non superare il massimo concedibile.
Il contributo mensile erogato non può eccedere la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta.
Si procede alla corresponsione del bonus nelle modalità di pagamento indicate dal richiedente nella domanda (bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN, conto corrente estero Area SEPA). In caso di pagamento su IBAN estero deve essere allegato un documento di identità del beneficiario della prestazione e il Modulo di identificazione finanziaria timbrato e firmato da un rappresentante della banca estera oppure corredato di un estratto conto (nel quale siano oscurati i dati contabili) o da una dichiarazione della banca emittente dai quali risultino con evidenza il codice IBAN e i dati identificativi del titolare del conto corrente.

Graduatoria

Il bando rimane aperto fino al 31 dicembre 2022, con formulazione di due graduatorie:
• una relativa alle domande pervenute entro il 31 ottobre 2022, per le spese sostenute dal mese di gennaio al mese di luglio 2022
• una per le spese sostenute dal mese di luglio al mese di dicembre 2022.
La graduatoria delle domande presentate saranno in ordine crescente di ISEE minorenni (ai valori più bassi spetta la posizione più alta in graduatoria). Avranno la priorità i nuclei familiari con ISEE più basso. A parità di ISEE, verrà data precedenza ai nuclei familiari in cui entrambi i genitori risultano occupati.

Verifiche e controlli

• una relativa alle domande pervenute entro il 31 ottobre 2022, per le spese sostenute dal mese di gennaio al mese di luglio 2022
• una per le spese sostenute dal mese di luglio al mese di dicembre 2022.
La graduatoria delle domande presentate saranno in ordine crescente di ISEE minorenni (ai valori più bassi spetta la posizione più alta in graduatoria). Avranno la priorità i nuclei familiari con ISEE più basso. A parità di ISEE, verrà data precedenza ai nuclei familiari in cui entrambi i genitori risultano occupati.

Avviso pubblico
Allegato formato pdf
Scarica
DOMANDA_CONTRIBUTI_ASILO_NIDO_2022
Allegato formato pdf
Scarica