Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso.
Per ulteriori informazioni Clicca qui

Imposta di soggiorno

Cos'è l'Imposta di soggiorno

L’imposta di soggiorno è l’imposta a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive (secondo quando previsto dall'art. 4 del Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23).

Con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 5 del 22/05/2012, il Comune di Brunate ha istituito l'Imposta di soggiorno e approvato il Regolamento per la sua applicazione.

 

Chi paga l'Imposta di soggiorno

Tutti coloro che pernottano in strutture ricettive presenti sul territorio Comunale.

 

Misure dell'Imposta

Alberghi da 1 a 3 stelle, € 2,00 a notte per persona.

Alberghi da 4 stelle, € 3,00 a notte per persona.

Alberghi superiori a 4 stelle, € 4,00 a notte per persona.

B&B e altre strutture ricettive (casa vacanze ecc.), € 1,00 a notte per persona.

 

Esenzioni

Le esenzioni previste per l’applicazione dell’imposta di soggiorno sono le seguenti (art. 5):

  • i minori entro il quattordicesimo anno di età
  • le persone che assistano degenti ricoverati presso strutture sanitarie pubbliche/private

Non pagano l'imposta di soggiorno le locazioni ad uso turistico concluse ai sensi dell’art. 1, comma 2, lettera c) della Legge 431/1998 "Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili ad uso abitativo".

Dal sedicesimo giorno in poi l'imposta non è più dovuta (pagamento solo per i primi quindici giorni)

Pagamento

L’ospite dovrà riversare l’imposta direttamente al gestore della struttura. In caso contrario occorre compilare i seguenti moduli, che trovi nella sezione Modulistica:

  • Nel caso di rifiuto da parte dell’ospite al pagamento, il gestore dovrà richiedere la compilazione del "Dichiarazione omesso pagamento a cura dell'ospite";
  • nel caso di diniego alla compilazione del modello da parte dell’ospite sarà cura del gestore compilare il "Dichiarazione di omesso versamento a cura del gestore".
  • Nel caso di applicazione delle esenzioni dovrà essere richiesta la compilazione del "Dichiarazione di esenzione", e eventuale documentazione a supporto nel caso di esenzioni per malattia o assistenza al degente.

I modelli e la documentazione dovranno essere conservati dal gestore ed esibiti in caso di controllo da parte dell’amministrazione.

Adempimenti per il gestore:

Versamenti

Entro venti giorni dalla fine di ciascun mese solare, il gestore della struttura ricettiva comunica al Comune il numero di coloro che hanno pernottato nel corso del mese precedente, distinti per fasce tariffarie, unitamente al relativo periodo di permanenza

Il gestore della struttura ricettiva, al termine di ciascun soggiorno, provvede a richiedere il pagamento dell'imposta nella misura dovuta, dietro rilascio di apposita quietanza. Le somme riscosse a titolo di imposta dalla struttura nel corso di ciascun mese solare devono essere versate al Comune entro il giorno venti del mese successivo.

Sono esentati dal pagamento dell'imposta i minori entro il quattordicesimo anno di età. Sono altresì esentati dal pagamento i malati e coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie.

Il pagamento può essere realizzato in uno dei seguenti modi:

  • bonifico bancario intestato a: Comune di Brunate - Via alla Chiesa, 2 - 22034 Brunate (CO), Banca Popolare di Sondrio codice IBAN: IT 87 Y 05696 10900 0000 0840 1X89;
  • versamento su conto corrente postale n. 15335227 - Tesoreria Comune di Brunate.

 

Dichiarazione

La dichiarazione deve essere presentata entro e non oltre il giorno venti del mese successivo al periodo della dichiarazione. La dichiarazione può essere presentata direttamente al protocollo comunale oppure tramite raccomandata, PEC. Non è considerata valida la dichiarazione presentata tramite posta elettronica non certificata. La dichiarazione deve essere presentata anche nel caso in cui l’imposta da versare sia pari a zero.

 

Conto della gestione

Si ricorda infine che i gestori delle strutture ricettive, in quanto incaricati di maneggio di denaro pubblico sono qualificati come agenti contabili e pertanto soggetti alla giurisdizione della Corte dei Conti secondo le norme e le procedure delle leggi vigenti. Tra gli obblighi degli agenti contabili è compresa la presentazione entro 30 giorni dalla chiusura dell’esercizio finanziario, ovvero entro il 30 gennaio, del conto della gestione.

 

Sanzioni

in caso di omessa, incompleta o infedele dichiarazione alle prescritte scadenze nonché in caso di violazioni degli obblighi di riversamento è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di € 25,00 ad un massimo di € 500,00, ai sensi dell’art. 7-bis, comma 1, del D. Lgs. N. 267/2000.

 

pdf Regolamento Imposta Soggiorno (113 KB)

folder Imposta di soggiorno  (moduli)

pdf Brochure incontro 7 giugno 2018 (265 KB)  (spiegazione adempimenti e relativi link)

Ultima modifica il Martedì, 17 July 2018 16:41